Durezza dell’Acqua

By Luglio 11, 2023Acqua, blog

La durezza dell’acqua è un parametro che indica la concentrazione di minerali, principalmente calcio e magnesio, disciolti nell’acqua.
La durezza può variare da una regione all’altra, a seconda delle caratteristiche geologiche e idrologiche del territorio.

Esistono due tipi principali di durezza dell’acqua:

  1. Durezza temporanea (carbonatica): È causata principalmente dalla presenza di bicarbonati di calcio (Ca(HCO₃)₂) e bicarbonati di magnesio (Mg(HCO₃)₂) nell’acqua.
    Questa forma di durezza può essere rimossa attraverso un processo chiamato “addolcimento dell’acqua”, che comporta la precipitazione dei sali di calcio e magnesio mediante l’aggiunta di idrossido di calcio o idrossido di sodio.
  2. Durezza permanente (non carbonatica): È dovuta alla presenza di solfati, cloruri e altri sali di calcio e magnesio nell’acqua.
    Questi minerali non possono essere rimossi mediante un semplice trattamento di addolcimento.
    La durezza permanente può causare problemi come la formazione di incrostazioni calcaree nelle tubature, nei dispositivi di riscaldamento e nelle apparecchiature domestiche.

La durezza dell’acqua viene comunemente espressa in gradi francesi (°F) o in milligrammi per litro (mg/L) di carbonato di calcio (CaCO₃) equivalente.

I valori di riferimento per la classificazione della durezza dell’acqua sono i seguenti:

  • Acqua dolce: meno di 7 °F o 120 mg/L
  • Acqua moderatamente dura: 7-14 °F o 120-240 mg/L
  • Acqua dura: 14-22 °F o 240-380 mg/L
  • Acqua molto dura: più di 22 °F o 380 mg/L

La durezza dell’acqua può influenzare vari aspetti, tra cui:

  • Formazione di incrostazioni calcaree: L’acqua dura può causare la formazione di depositi di calcare su tubature, apparecchiature e dispositivi di riscaldamento, riducendo l’efficienza e la durata delle attrezzature.
  • Effetti sulla salute: L’acqua dura non è considerata dannosa per la salute umana. Tuttavia, alcune persone possono preferire l’acqua più morbida a causa del suo sapore o per ridurre l’accumulo di calcare sulle stoviglie e sugli elettrodomestici.
  • Effetti sulle attività domestiche: L’acqua dura può richiedere l’uso di una maggiore quantità di detersivo per il lavaggio dei vestiti, delle stoviglie e per la pulizia generale.

Per mitigare gli effetti negativi della durezza dell’acqua, possono essere utilizzati dispositivi di addolcimento dell’acqua, come i sistemi a scambio ionico o i disincrostanti chimici, per ridurre la concentrazione di calcio e magnesio nell’acqua.

Tuttavia, è importante notare che la durezza dell’acqua può anche offrire benefici come l’apporto di minerali essenziali per la salute.
La scelta di trattare l’acqua per ridurre la durezza dipende dalle preferenze personali e dalle specifiche esigenze dell’utilizzatore.


    CAPTCHA ImageChange Image

    Vuoi parlare con noi?